IT - EN
Contatti
Arturo prod. /Progetti culturali
Via Pollini 10
CH - 6850 Mendrisio
info@arturoprod.ch
www.arturoprod.ch
Coordinamento e responsabile progetti
Tiziana Conte
Mob. +41 76 3910444
Chi siamo
Sotto la denominazione Arturo prod. /Progetti culturali è costituita un'associazione di pubblica utilità a carattere apolitico e aconfessionale, ai sensi dell'art. 60 e seguenti del Codice Civile Svizzero (CCS) e delle disposizioni statutarie che seguono.
Membri e promotori
Sonia Cattaneo, psichiatra e psicoterapeuta
Cristina Galbiati, drammaturga, regista e perfomer
Anita Guglielmetti, storica dell'arte
Antonio Mariotti, giornalista, critico cinematografico e storico della fotografia
Anna Ruchat, traduttrice e scrittrice
Responsabile di progetti e coordinatrice
Tiziana Conte, curatrice, organizzatrice di progetti culturali e giornalista
Mission
Progetti/Consulenza/Organizzazione/Coordinamento/Promozione/Diffusione
Arturo prod. intende favorire lo creazione, lo sviluppo e il coordinamento di progettualità artistiche e culturali, la loro promozione e diffusione con particolare attenzione agli scambi con altre realtà nazionali e internazionali, aprendosi a tutte le forme e discipline artistiche nelle loro differenti espressioni. L'associazione svolge la sua attività in Svizzera e all'estero.
Progetti in corso
# collaborazione con Eventi letterari Monte Verità (CH),
www.pri-ma.com/eventiletterari (provvisorio)
Coordinamento Festival letterario 21-24 marzo 2013: "Monte Verità: Utopie e Magnifiche ossessioni"
# collaborazione con Reso-Rete danza (CH) www.reso.ch
organizzazione e coordinamento per il Ticino della "Festa danzante", manifestazione nazionale, 3, 4 e 5 maggio 2013
www.festadanzante.ch
# collaborazione con Museo Vincenzo Vela Ligornetto (CH), www.museo-vela.ch
comunicazione media, relazioni esterne
# collaborazioni con RSI / La1 www.la1.rsi.ch
progetti di giornalismo culturale per la trasmissione "CULT TV"
1 Capitolo. Re
e stella del cielo
«Uno dei miei primi vanti era stato il mio nome. Avevo presto imparato (fu lui, mi sembra, il primo a informarmene), che Arturo è una stella: la luce più rapida e radiosa della figura di Boote, nel cielo boreale! E che inoltre questo nome fu portato pure da un re dell'antichità, comandante a una schiera di fedeli: i quali erano tutti eroi, come il loro re stesso, e dal loro re trattati alla pari, come fratelli.»
“L'isola di Arturo”
, Elsa Morante
Arturo, il guardiano dell'orsa.
Nelle notti d'estate guardando verso ovest è possibile scorgere una stella molto brillante e di colore arancione. Si tratta di Arturo, una stella gigante rossa non molto conosciuta. E' la stella più luminosa della costellazione di Boote o Bifolco. Con una magnitudine di -0,06 è anche la terza stella più brillante dell'intera volta celeste, dopo Sirio e Canopo. Appare tuttavia meno brillante delle due componenti di Alfa Centauri messe insieme, che sono troppo vicine fra loro per essere risolte ad occhio nudo, facendola così apparire la quarta stella più luminosa. E' facilmente riconoscibile, oltre che per il colore arancione e l'elevata luminosità, anche perché si trova a non grande distanza dal Grande carro dell'Orsa Maggiore, ed è individuabile proseguendo lungo l'arco formato dal timone del carro. Arturo gode di diversi primati. Si sposta nel cielo più rapidamente delle altre stelle, la sua luminosità risulta di 113 fino 200 volte superiore a quella del Sole, il che ne fa l'astro più luminoso entro la distanza di 37 anni luce dal Sole. E' tra le stelle visibili ad occhio nudo, la più anziana. Arturo è visibile in inverno a notte fonda guardando verso est, in estate nelle prime ore della notte, guardando verso ovest. Arturo fa anche parte (insieme a Spica nella Vergine e a Denebola nel Leone) del Triangolo di primavera, e infatti nelle notti primaverili per tutta la notte (meglio intorno alla mezzanotte) svetta verso sud, costituendo il vertice in alto a sinistra del triangolo di primavera. Agli inizi degli anni Settanta, l'astronomo Olin J. Eggen scoprì che Arturo condivideva il suo moto proprio con altre 53 stelle con cui risulta avere una metallicità simile, facendo presumere che queste stelle facciano parte di una associazione stellare la cui età è stimata essere all'incirca 10 miliardi di anni e che è stata battezzata "Corrente stellare di Arturo".
Perché Arturo
Arturo è il nome della nostra associazione, un omaggio a questa antica stella con cui riscontriamo forti affinità. Arturo non si affanna per essere vista per prima o per seconda, neppure sarà turbata se è scorta per terza o quarta. E' consapevole di godere di un'enorme luce propria, di potere contare sulla sua lunga esperienza, di essere un'insolita stella gigante rossa che però ha la capacità di spostarsi rapida nella volta celeste e di appartenere ad un'associazione stellare, sempre visibile da nord a sud, da est a ovest.